CALABRIA SOUND SYSTEM

 Musiche tradizionali, lessico e oralità contemporanea

16 luglio 2019

– A Mesoraca, un paese della provincia di Crotone, in Calabria il tempo e tutte le attività quotidiane sono scandite da un mosaico sonoro di riti, feste cerimoniali, e pratiche arcaiche, dalla farsa del Carnevale ai rosari cantati della Quaresima…

 

Calendario Presentazioni

CALABRIA SOUND SYSTEM
Musiche tradizionali, lessico e oralità contemporanea



Mercoledì 7 agosto, ore 18.30 

Piazza De Grazia, Mesoraca (KR)  

####

martedì 12 agosto  ore 17.30 

Tarantella Power,  Tiriolo (CZ)

###

Martedì’ 20 agosto, 17.30 

Cingoli Musica “Sound System”

Auditorium Santo Spirito, Cingoli, (MC)

####

Venerdì 19 aprile, ore 21.30 

BAD KING, Perugia 

 

ASCOLTA L’INTERVISTA RADIOFONICA CONDOTTA DA STEFANO VALANZUOLO SU RADIO3 SUITE AD ANTONELLO LAMANNA SULLE MUSICHE TRADIZIONALI, SULL’ORALITA CONTEMPORANEA E SULLA CALABRIA SOUND SYSTEM.

Nell’antica Messurga, un paese del Marchesato di Crotone, in Calabria il tempo e tutte le attività quotidiane sono scandite da un mosaico di riti, feste cerimoniali, pratiche arcaiche, dalla farsa del Carnevale ai rosari cantati della Quaresima, alla processione del Venerdì Santo du Segnùre mùertu e dalle suonate di Natale con la zampogna fino allo scampanìo funebre, di festa e di pericolo delle campane delle chiese. La sonorità dei campanacci delle greggi, accordati e riconosciuti a diversi chilometri di distanza dagli abili pastori dotati di orecchio assoluto, presente e ininterrotta in tutto l’arco dell’anno. Un complesso sistema sonoro che ne fanno di questo paesaggio un unicum della tradizione popolare italiana.  Calabria Sound System comprende una selezionata raccolta di 50 tracce tra voci, suoni e canti tradizionali, satirici, polifonici, liturgici, d’amore, canti sulla zampogna, tarantelle, pastorali, narrazioni popolari, favole, racconti, ninna nanne, brindisi, preghiere, rosari cantati, frammenti d’interviste, lamenti funebri, litanie, ma anche dei suoni di tamburelli, fisarmoniche, fischietti, delle tocche tocche e della trombetta del Venerdì Santo. Il libro è corredato da un selezionato corpus etnofotografico e, insieme ai due CD e al DVD, è il frutto di una lunga ricerca, iniziata oltre vent’anni fa, sulla lingua, il dialetto, la musica tradizionale, l’oralità contemporanea, il lessico della ritualità e la lingua dei pastori

[Guarda l’intervista

2 Comments